19 Ottobre 2019
  • 14:53 Finanziamenti auto per cattivi pagatori
  • 08:17 Prestiti cambializzati, il rischio è dietro l’angolo
  • 07:55 Prestiti immediati: dove è possibile reperirli?
  • 19:20 Il social lending è ormai un fenomeno globale
  • 19:16 L’Europa stanzia un miliardo per i prestiti ai giovani che subentrano nell’azienda di famiglia

I cattivi pagatori, così come i protestati, non hanno una buona fama per banche e finanziarie. Riuscire a ottenere nuovamente credito per loro è complicato, e per avere successo nell’intento dovremo farlo al meglio e seguire alcuni piccoli suggerimenti. In questo articolo vedremo come queste categorie di persone possono accedere a un finanziamento auto, esaminandone le modalità e le caratteristiche. Se invece vogliamo saperne di più facendo un discorso più generico sui prestiti per comprare un’automobile, possiamo leggere i contenuti del sito internet https://prestitiautosulweb.it/.

Sottoscrivere un prestito auto è molto utile, in quanto ci permette di pagare il rivenditore con un’unica soluzione e risarcire la banca che ci ha prestato il denaro per farlo poco per volta, tramite delle rate mensili solitamente abbastanza leggere e sostenibili. Avremo immediatamente le chiavi della vettura in mano, e potremo iniziare a utilizzarla sin da subito. Ci sono alcuni casi però in cui ottenere tale finanziamento è molto difficile: sto parlando di richiedenti che risultano iscritti al registro Crif, dove sono segnalati come cattivi pagatori, o che hanno subito un protesto, un atto legale e giudiziario che li indica come inaffidabili finanziariamente. In questo caso avremo solo alcune possibilità di successo, soprattutto se:

      Richiediamo un finanziamento con cessione del quinto. In questo caso a pagare le rate è il nostro datore di lavoro, destinando una parte dello stipendio (massimo il 20 % al netto) al risanamento del debito. non possiamo quindi evitare di risarcire la banca, in quanto non siamo coinvolti direttamente nella restituzione;

      Otteniamo la macchina in leasing, utilizzando come garanzia la nostra busta paga e carta di credito. In caso di mancato pagamento il mezzo ci verrà tolto, e spesso per tale motivo dovremo sancire del denaro aggiuntivo e pagare una penale;

      Chiediamo un prestito finalizzato per comprare un’auto, e ci serviamo di garanzie solide per farlo. Tra quelle più sfruttate troviamo la figura del fidejussore, ovvero qualcuno che possiede le giuste garanzie agli occhi della banca, non risulta cattivo pagatore e pagherà per noi quanto dovuto alla banca nel caso in cui non saremo più in grado di farlo.

admin

RELATED ARTICLES